Come individuare perdita in piscina?

Individuare una perdita in piscina non è mai semplice. Te ne accorgi perché cominci a veder diminuire gradualmente il livello dell’acqua, oppure notando un rigoletto d’acqua alla base della struttura. Questa seconda condizione si verifica soprattutto quando si ha a che fare con piccole piscine gonfiabili.

Anche se si tratta di un problema assai frequente e fastidioso, esistono diversi metodi per individuare le perdite e ripararle in maniera semplice. Vediamo quali.

Perdita in piscina: lesione o evaporazione dell’acqua?

Per individuare correttamente una perdita in piscina, è necessario innanzitutto ipotizzare quale potrebbe essere la causa. Molto spesso infatti le perdite del volume d’acqua di una piscina non dipendono necessariamente da lesioni al liner o alle tubature. Un fenomeno piuttosto frequente, ad esempio, è la naturale evaporazione dell’acqua. Ciò dipende da fattori ambientali quali temperatura, umidità o esposizione al sole. In questo caso, le perdite che noterete saranno minime o comunque in quantità trascurabili.

Se così non fosse, allora sarà necessario approfondire e capire se si tratti di una lesione o meno. Nel caso di una piscina interrata, il problema potrebbe interessare le tubature e servirà rivolgersi a professionisti esperti. Diverso è se si parla di una piscina fuori terra.  In questo caso, la causa sarà sicuramente una lesione al liner che sta alla base o alla parete della struttura.

Come trovare una perdita in una piscina fuori terra o interrata?

Esistono diversi metodi per conoscere la causa delle perdite d’acqua, dai più casalinghi a quelli più professionali. Uno dei più utilizzati è quello del secchio. Questa prassi consiste semplicemente nel riempirlo d’acqua allo stesso livello di quella presente in piscina. Per individuare un eventuale abbassamento o perdite, ti servirà segnare il livello dell’acqua con un pennarello e poi compararlo con quello presente in vasca.

Questo test va fatto con la pompa accesa e poi ripetuto spegnendola. Il problema di questo metodo “casalingo” è però la sua scarsa affidabilità. Ricorda infatti che anche l’acqua presente nel secchio è destinata ad evaporare da sola! Ciononostante, può servirti come piccolo aiuto per capire a grandi linee se la piscina perda causa evaporazione o causa lesione. In fondo, si tratta pur sempre di una soluzione semplice e veloce per capire come trovare una perdita in piscina.

Come riparare lesioni piscina che causano perdite?

Anche in questo caso, è fondamentale tener conto del tipo di piscina che si possiede. Come detto prima, se hai una piscina interrata non è facile individuare la causa di eventuali perdite e ripararle. Questo perché essendo una struttura interrata, è praticamente impossibile scorgere fori o lesioni. Il più delle volte infatti, in questo caso, il problema è di tipo “idraulico” e quindi legato alle tubature. L’unica soluzione è quella dunque di rivolgersi a tecnici specializzati.

Nel caso di una piscina fuori terra invece, prima di procedere con la sostituzione del liner, è possibile ripararlo. Esistono infatti diversi kit completi di colle e accessori che ti permettono, velocemente e in maniera semplice, di ricucire le eventuali lesioni presenti nella struttura in PVC. Puoi trovarli sullo store Acquavivastore cliccando QUI.

Per la riparazione di una perdita in piscina, ti basta semplicemente acquistare i prodotti giusti e il gioco è fatto! Possibili perdite in piscina? Niente panico, leggi questo articolo e ascolta i nostri consigli!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code