Come passare l’impregnante sul legno? I nostri consigli!

Passare l’impregnante: toccasana per il legno

Hai un angolo giardino con accessori in legno ma non sai come passare l’impregnante? Se la risposta è sì, questo è l’articolo che fa per te.

Sebbene ormai casette in legno, panche, tavoli e oggetti vari siano i protagonisti del nostro outdoor, non sempre siamo in grado di trattarli e proteggerli nel modo giusto. Sì perché il legno, pur essendo un materiale resistente e durevole, ha bisogno di cure per mantenere tutte le sue naturali proprietà. Spesso infatti vento, pioggia ed eventi atmosferici vari possono incidere sulla robustezza e resistenza. Esiste un modo per evitarlo? Assolutamente sì, basta solo proteggerlo nel modo corretto.

Che cos’è l’impregnante e a cosa serve?

Come accennato prima il legno, per mantenersi nel tempo, ha bisogno delle giuste cure attraverso prodotti adatti. Un elemento essenziale per la sua “salvaguardia” è dunque l’impregnante. Di cosa si tratta esattamente?

Stiamo parlando di un prodotto pensato per proteggere e colorare il legno, penetrando nelle porosità dell’oggetto. In questo modo, riusciamo a far traspirare il materiale consentendo dunque uno scambio di umidità con l’ambiente esterno. Esistono diversi tipi di impregnanti, ognuno dei quali è pensato per proteggere il legno da eventi atmosferici o agenti esterni di varia natura. Facendo un rapido esempio, è possibile trovare prodotti resistenti a vapori di cloro e soluzioni saline (utilizzabili nei bordi piscina). Oppure ancora atti a difendere da attacchi fungini facilmente ritrovabili in ambienti molto umidi. Naturalmente, come in tutte le cose, la scelta dovrà dipendere dalle esigenze di ognuno.

Uno dei nemici però più noti del legno è indubbiamente il sole. I raggi UV infatti causano un invecchiamento precoce del materiale, ed è per questo che si ricorre ad impregnanti specifici in grado di prevenire questo problema. Ma non solo. L’impregnante è pensato anche per ravvivare il colore del legno o addirittura cambiarlo completamente.

Esistono infatti in commercio tinte dalle cromature più disparate, proprio per offrire non solo protezione, ma anche un tocco estetico di vario tipo a seconda delle preferenze. Oltre alla tipologia differente di colore, è possibile scegliere anche l’effetto che vogliamo ottenere sul legno. Ad esempio, è possibile ricreare un aspetto più lucido o più cerato, a seconda delle esigenze.

Come dare l’impregnante nel legno?

Dedichiamoci adesso alla parte più pratica e operativa della questione: come applicare l’impregnante. Per prima cosa, è sempre bene assicurarsi che il legno sia liscio e omogeneo. Nel caso in cui così non fosse, consigliamo di ripulirlo carteggiandolo o piallandolo, oppure ancora provando a ricoprire eventuali fessure con uno stucco apposito.

Una volta effettuate queste operazioni preliminari, bisognerà passare il prodotto seguendo la direzione delle venature attraverso vari tipi di strumenti a vostra scelta: pennello, rulli o pistola per la verniciatura. Nel caso in cui volessi rimuovere un impregnante già presente, o semplicemente vuoi dare al legno un tono cromatico diverso, ti basterà carteggiarlo e ripassarne un altro di diverso colore.

Qual è il migliore impregnante per legno?

Se vi serve un consiglio su un buon prodotto, non possiamo che parlarvi dell’impregnante per legno “Losa Legnami”. La particolarità di questo prodotto sta nel fatto che è esente da biocidi e metalli pesanti e possiede un’ottima pennellabilità. Il prodotto in questione è in grado di lasciar traspirare il legno, proteggendolo completamente dai raggi UV. Inoltre, più scuro sarà il colore, più questo sarà in grado di proteggere dai raggi solari. Infine, Losa offre una vasta gamma di colori fra cui scegliere, a seconda delle vostre preferenze e del tipo di oggetto che intendete proteggere.

Naturalmente, nel mercato esistono tantissimi altri modelli di impregnante che variano anche e soprattutto in base alla funzionalità più o meno specifica. Questo però è quello che vi consigliamo noi e che potete trovare cliccando QUI.

Infine, per tutto ciò che concerne il vasto mondo dell’arredo giardino, vi rimandiamo a questo articolo che vi suggerirà in che modo abbellire il vostro outdoor e renderlo unico!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code