Piscina in inverno: cosa fare in caso di neve, vento e gelo

Piscina in inverno cosa fare

I consigli e i segreti per difendere la piscina in inverno

Tutti i giornali, le televisioni e i social ne parlano. Basta guardare fuori dalla finestra per capire che stiamo parlando di questo ritorno all’inverno, con tanto di neve, gelo e ventaccio (le previsioni meteo lasciano intendere che avrà vita breve!). Però se – sempre guardando fuori dalla finestra – l’occhio cade anche sulla vostra povera piscina “infreddolita”, siete finiti sul Post giusto perché è con questo che vogliamo fornirvi un po’ di accorgimenti utili per proteggerla, curarla, mantenerla e amarla anche quando le temperature sono rigide .

Ricorda: la manutenzione della piscina in inverno è assolutamente fondamentale, attraverso delle corrette procedure di chiusura della vasca e scegliendo la copertura migliore per le sue caratteristiche strutturali e ambientali.

Piscina in inverno
I fattori principali da considerare sono: il ghiaccio che va a formarsi sulla superficie dell’acqua, la neve che si accumula sopra la copertura o il fortissimo e prepotente vento, come il Burian di questo fine febbraio. Delle vere rogne insomma: tutto questo potrebbe danneggiare la vostra bella piscina, mandando all’aria tutti gli sforzi che avete fatto per ripararla per l’inverno. Vediamo insieme quali possono essere i danni causati ad una piscina in inverno e come poter porvi rimedio.

Quali danni può subire una piscina in inverno?

piscina in inverno

Quando la temperatura scende sotto i zero gradi, l’acqua si ghiaccia. Un dato di fatto abbastanza noioso se si possiede una piscina in inverno. Infatti, dei pezzi o delle lastre compatte di ghiaccio potrebbero formarsi sopra e sotto la copertura invernale (se presente). Un fenomeno, però, abbastanza ovvio durante la stagione fredda e in certe condizioni atmosferiche. Ecco perché, in questo caso, è utile rimuovere con una certa frequenza gli eventuali accumuli di neve e acqua dalla copertura – tenendola il più possibile pulita – onde evitare che si irrigidiscano prendendo spessore e peso, rischiando così di far sprofondare tutto in vasca.

Il segreto: prendete alcune taniche di plastica e riempitele per circa la loro metà con dell’acqua. Buttatele in piscina durante l’inverno: quando ghiaccerà, la pressione non ricadrà sulle pareti della vostra piscina, bensì sulle taniche che avete messo.

Se la copertura non c’è – e avete tenuto l’acqua – probabilmente potrete farvi una bella pattinata sul ghiaccio. Scherzi a parte, i danni provocati dalla pressione del ghiaccio e dal suo peso, potrebbero essere diversi, con probabilità che aumentano nelle piscine fuori terra: la struttura della piscina potrebbe rovinarsi, deformarsi o cedere, insieme al Liner, che potrebbe essere irrimediabilmente graffiato.

Come difendere la piscina in inverno?

Curare il processo di chiusura della piscina

Ricordiamoci che la chiusura invernale della piscina va fatta nel modo corretto ed è solo un vantaggio monetario e di tempo alla riapertura. La chiusura invernale si concentra in tre elementi essenziali: pulizia, prodotti chimici (invernante/svernante, cloro, alghicida…) e copertura invernale. Questo procedimento è valido per qualsiasi piscina, grande o piccola, interrata o fuori terra.

Acquistare una buona copertura invernale

piscina in inverno

Fatevi consigliare durante l’acquisto (e se necessario anche nell’installazione) di una buona copertura invernale per la vostra piscina. Ce ne sono di diversi tipi, misure e materiali, oppure si possono anche personalizzare a seconda delle particolari esigenze, ma sostanzialmente si dividono in due macro categorie: coperture invernali tese o coperture invernali galleggianti (quelle con i salamotti ai lati per intenderci). Lo scopo non cambia: preservare la salute della piscina.

Nelle coperture invernali galleggianti può essere utile avere una pompa svuota telo da posizionare in mezzo alla piscina, toglierà l’acqua piovana che si depositerà col tempo. Se si dispone di una piscina di piccole dimensioni basta inserire una tanica vuota chiusa sotto la copertura in mezzo alla piscina, così da far scolare l’acqua sui lati naturalmente.

piscina in inverno

Proteggere gli skimmer

In inverno gli skimmer possono essere facilmente rotti dall’acqua. Le soluzioni per prevenire al danno sono due: o si riduce il livello dell’acqua appena al di sotto delle bocchette, oppure si possono utilizzare gli Skimm Bottle, apposite coperture che vanno a sigillare lo skimmer bloccando le infiltrazioni d’acqua e il congelamento. Gli Skimm Bottle, infatti, assorbono la pressione creata dal giacchio e servono ad evitare che quest’ultimo faccia pressione direttamente allo skimmer.

piscina in inverno

Dotarsi di galleggianti antigelo

I galleggianti antigelo sono la soluzione migliore per prevenire la formazione di ghiaccio sulla superficie dell’acqua. Sono degli accessori molto utili che – posizionati in linea sotto la copertura – rompono la pressione del ghiaccio sullo specchio d’acqua.

 

Se avete bisogno di aiuto, non sapete come risolvere un problema SCRIVETECI!

Ecco, invece, altri post simili a questo che potrebbero interessarti:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code