Come pulire il fondo della piscina?

I suggerimenti per una corretta manutenzione del fondo della piscina.

Che abbiate una piscina fuori terra o interrata la sostanza non cambia: questo post è dedicato a voi. Affrontiamo, infatti, una questione molto sentita per la categoria, ovvero come pulire il fondo della piscina, magari riuscendo a risparmiare in termini di tempo e soldini. In commercio esistono diversi strumenti creati ad hoc per la funzione, ma non sempre è facile orientarsi tra i tanti modelli e le varie metodologie di applicazione. Niente paura, ci siamo noi di Dorydory ad aiutarvi: munitevi di carta, penna e attenzione e diamo il via ai consigli utili.

La pulizia del fondo della piscina è una parte molto importante nel processo del suo mantenimento. Saperlo fare nel modo giusto e con gli strumenti più adatti, vi aiuterà a mantenere la vostra piscina bella e in salute.

 

Come pulire il fondo della piscina con i retiniPulire il fondo della piscina con i retini

Partiamo dal metodo più classico, dalla scuola old fashion, ma sempre efficace. I retini svolgono bene il loro compito di pulizia quotidiana, ma come tutte le cose presentano anche loro dei pro e dei contro. Con i retini è possibile togliere dall’acqua, foglie, fogliette, erba, insetti, mosche e altre schifezzuole varie, senza troppe e particolari complicazioni. Questo grazie alla loro struttura: l’intrecciatura della rete – che può essere più o meno fitta e più o meno lunga – aiuta a catturare e trattenere facilmente le impurità, mentre l’asta – di lunghezze variabili e adattabili – consente di arrivare anche nei punti scomodi della piscina. I retini di profondità (disponibili in tanti materiali, dal PVC all’alluminio), in buona sostanza, riescono bene nel loro compito – soprattutto durante i momenti di ordinaria pulizia – ma lasciano un po’ a desiderare nelle fasi più intensive e per esigenze più specifiche.

 

Come pulire il fondo della piscina con le spazzole

Pulire il fondo della piscina con le spazzole

Parenti (ma non lontanissime) dei retini, sono le spazzole: stesso sistema, stessa struttura e configurazione, a cambiare è l’estremità. Svolgono egregiamente il loro compito, soprattutto se hanno a che fare con particelle ostinate da rimuovere. Ne esistono di molti tipi a seconda della configurazione della piscina, di ostacoli e angoli, con l’obiettivo di aumentare l’adattabilità. Ecco allora che troverete spazzole: curve, dritte, da parete, per gli angoli e potenziate dal sistema aspirante.

 

Come pulire il fondo della piscina con aspirafangoPulire il fondo della piscina con l’aspirafango

E se i residui sul fondo della piscina sono un bel po’ consistenti? Se spazzole e retini non sono sufficienti? Forse è il momento di provare ad affidarsi all’azione accurata e potente degli aspirafango. Si tratta di strumenti che aiutano a ottenere una perfetta pulizia di qualsiasi sporco e detriti sul fondo della piscina (come polveri, sabbia, terra…); tante le serie create, sia per liner di piscine da esterno fuori terra o interrate: da quelli a forma triangolare a quelli dotati di spazzole laterali, da quelli studiati per i fondi in cemento a quelli idraulici semiautomatici. C’è solo l’imbarazzo della scelta!

 

BOTTONE ACQUAVIVASTORE

 

Pulire il fondo della piscina con i Robot

Arriviamo alla crème de la crème, alla ciliegina sulla torta se si mettono nella stessa frase le parole “pulizia” e “piscina”. Sono i Robot pulitori, tecnologia allo stato puro al servizio della nostra piscina. Sono automatici, intelligenti, fanno quasi tutto loro e lo fanno molto bene, rendendo il processo di pulizia del fondo della piscina immediato, automatizzato e veloce (nel senso che voi avrete molto più tempo libero). Anche in questo caso i modelli sono tanti e si plasmano sulle varie caratteristiche della piscina. Ci sono serie che hanno telecomando remoto e che possono essere programmati ciclicamente secondo le necessità. I robot pulitori sono affidabili al 100% per pulizia e igiene e – per chi non ha molto tempo a disposizione – sono una vera manna dal cielo.

Come pulire il fondo della piscina con i robot

 

Non dimenticate di monitorare costantemente i valori dell’acqua della vostra piscina (pH, cloro & co) e di equilibrarli con i giusti prodotti chimici in caso di anomalie. Se avete bisogno di aiuto o volete saperne di più, vi rimandiamo a questi post utili by Dorydory:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code